FIVI 2022: “ supporre è bene, ma scoprire è meglio” – Mark Twain

Per anni ho partecipato a fiere pianificando mesi prima le tappe di assaggi da seguire: appuntamenti in agenda, amici da salutare, soste obbligate che talvolta eviteresti volentieri. Così finisci per assaggiare i soliti noti, difficilmente hai il tempo di vagare con spensieratezza alla ricerca di qualcosa di nuovo e sopratutto visto lo scopo del 99% delle fiere sul vino in Italia, ti senti un piccolo granello di un ingranaggio che soltanto i buyer fanno girare (o almeno così ti fanno credere). In mezzo a questo giungla succede che una Federazione, la FIVI appunto, parta dal concetto di mettere al centro di tutto il vignaiolo, inteso come colui che coltiva le proprie vigne fino a giungere al prodotto finale, per rappresentarlo sotto il suo nome. Nasce così il Mercato FIVI dove il concetto di base è che sotto quei capannoni di Piacenza tutti si sentano parte di una stessa famiglia: banchi per tutti uguali, nessuna divisione per regione o importanza ma ogni anno un’estrazione che assegna la posizione in fiera. Ecco perché il FIVI è diverso, non solo perché è un mercato e puoi comprare il vino che assaggi, ma sopratutto perché girovagando tra le corsie puoi trovare una di fianco all’altra Sicilia e Valle d’Aosta, puoi trovare un produttore da qualche centinaia di migliaia di bottiglie oppure quello che ne produce meno di diecimila. Ecco perché quando entri con il tuo carrello non serve programmare niente ma è bello lasciarsi trasportare dal caso e della curiosità, ecco perché gli assaggi, quelli sorprendenti ed inattesi, puoi farli soltanto al FIVI, portandoti a casa qualcosa di raro da far conoscere a chi altrimenti non lo avrebbe mai provato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...